Contattaci con Whatsapp

Cos'è il Franchising?

Il Franchising (anche detta "affiliazione commerciale") è una collaborazione instaurata tra un imprenditore (fornitore di beni o servizi detto affiliatario o franchisor) e un aspirante distributore (affiliato o franchisee) giuridicamente ed economicamente autonomi ed indipendenti l’uno dall'altro, che stipulano un accordo secondo il quale:

L'affiliante concede all'affiliato lo sfruttamento del proprio brand (marchio, logo, colori e prodotti) e della propria formula commerciale (tecniche di vendita e know-how), in cambio dell'impegno da parte dell'affiliante di garantirne la reputazione e l'immagine.

L'affiliato si impegna quindi a gestire e attuare un business che rispecchi (in pratica che copii) le qualità di quella del franchisor nell'interesse di entrambi a livello economico e di immagine, e soprttutto nell'interesse del cliente, che non deve avvisare differenze tra Azienda Madre e affiliato.
Inoltre il franchisee si impegna a rispettare tutti gli accordi previsti dal contratto di affiliazione.


Quali sono i vantaggi del franchising?

Sono presto detti: avviare un’attività con il metodo del franchising offre una riduzione del rischio di impresa, in quanto il franchisor ha provato e testato il suo business concept sul mercato e i clienti non dovranno affezionarsi al marchio, in quanto già conosciuto e magari sperimentato.

Inoltre la promozione e la pubblicità sono già sperimentati (e spesso a carico della casa madre) e vantano una grandissima diffusione (vedi ad es. le pubblicità in tv, su internet e la cartellonistica stradale) senza contare che il know-how già sperimentato lascerà spazio al solo apprendimento dei nuovi affiliati, evitando i periodi di "prova" di eventuali strategie o procedure.

Il franchising è uno dei pochi settori di business più in crescita e più dinamici in Italia e nel mondo (in America è attivo da 1950!) .

In Italia il franchising è arrivato con relativo ritardo, tant'é che si è dovuti aspettare il 2004 per avere una legge ad hoc che lo regolamentasse; per la precisione si tratta dalla legge n. 129/2004 ed è così definito:

"...contratto tra due soggetti giuridici economicamente indipendenti in base al quale una parte concede all’altra, a fronte di un corrispettivo, la disponibilità di un insieme di diritti di proprietà industriale o intellettuale relativi a marchi, denominazioni commerciali, insegne, metodo di lavoro, know-how, brevetti, assistenza o consulenza tecnica e commerciale, inserendo l’affiliato in una rete commerciale. "

I normali contratti di franchising, in breve, accordano lo sfruttamento dei prodotti e dell'immagine di un azienda a vantaggio del business di chi ne richiede i diritti, il quale si impegna a rispettarne la reputazione e gli standard qualitativi, a fronte del vantaggio economico di entrambi.