Il Dropshipping cos’è?

Il Dropshipping cos’è e quanto può esserci utile?

Vediamo in questo articolo il dropshipping cos’è.

Con il termine “dropshipping" si identifica un tipo di vendita che si avvale dell’utilizzo di un “magazzino virtualeper cui un venditore è in grado di vendere un prodotto al cliente finalesenza averlo materialemente nel proprio negozio online.

Questo permette di creare anche grossi negozi online, anche diversificati per target e tipologia di articoli, senza aver bisogno di un magazzino merci dedicato.

Il Dropshipping cos'è
Il Dropshipping cos’è


Tecnicamente, quando viene effettuato un ordine su un e-commerce, il venditore si occupa solo di trasmettere l’ordine al proprio fornitore (detto appunto “dropshipper“) che si impegnerà di spedire quanto acquistato dal cliente, facendosi quindi carico dei tempi e dei costi di imballaggio del caso.

Così facendo il venditore deve solamente preoccuparsi di pubblicizzare il proprio negozio, seguire e consigliare i clienti, senza le incombeze relative ai processi di imballaggio e spedizione che, oltre ad influire sul tempo lavorativo, sono anche onerosi.

Visto il dropshipping cos’è, quali sono i vantaggi per il venditore?

 

 Possibilità di avviare una attività senza investire grossi capitali

 Ridurre completamente le spese relative all’affitto di un locale apposito e l’impiego di eventuali dipendendi addetti ad esso
 Limitare gli spazi di lavoro al minimo (basta un pc per lavorare anche da casa)
 Possibilità di vendere IN TUTTO IL MONDO attraverso internet, scegliendo i fornitori migliori in base al mercato scelto
 Accesso quindi a listini ampi e variegati, possibilità di scegliere il più vantaggioso o ilp iù esclusivo
 Abbattimento totale del surplus e delle giacenze di magazzino

Vantaggi per il dropshipper:
 Aumento della propria rete di vendita
 Possibilità di entrare in mercati lontani dalla propria sede o dal proprio target di mercato

Quali sono invece gli svantaggi?

 

 I guadagni sono subordinati al prezzo imposto dal fornitore
 Per problemi telematici può capitare (seppur molto raramente) che non si disponga di un determinato prodotto, ma è altresì vero, che ciò capita anche nei negozi reali. In ogni caso vi sono sempre sistemi di rimborso o possibilità di ordinare quanto richiesto.
 Alcune aziende utilizzano dropshippers fuori dal terriorio Europeo che comportano due problemi principali: tempi di attesa di circa 30 giorni lavorativi (a volte anche 60) e possibilità di dazi doganali a carico del cliente.
Quest’ultimo è un aspetto da non sottovalutare, perché i clienti potrebbero non fare più acquisti in questi casi.


Ricordiamo che i nostri dropshipper sono tutti in Europa per cui le due eventualità di cui sopra non si verificheranno mai!

Sviluppi e prospettive

 

Il nostro consiglio è quello di iniziare sempre con un buon e-commerce, ricco di prodotti (come i nostri pacchetti Premium), sfruttando al massimo i fornitori e il loro ampio catalogo, in modo da fidelizzare la clientela e acquisire capacità gestionali per steps, in modo –successivamente– da poter affiancare al magazzino virtuale uno fisico per poi rendersi completamente indipendenti avendo in mano la gestione di un magazzino reale e personale.
Questo permetterà sul lungo termine, un aumento dei margini di guadagno.

Se vi è piaciuto questo articolo, leggete anche QUESTO che parla di  e-commerce

WhatsApp chat