Contattaci con Whatsapp

Franchising Elettronica ed elettrodomestici

La tecnologia e l’informatica fanno ormai parte delle nostre vite, senza distinzione di età, ceto e cultura, quindi aprire un'attività di vendita di prodotti tecnologici è sicuramente un’ottima idea…
Ci sono però doverose precisazioni da fare.
Considerando che il mercato dell’informatica è in continua evoluzione e la concorrenza sul web non è indifferente, è necessario pianificare l’apertura di un negozio di prodotti elettronici in maniera oculata, puntando soprattutto ad offrire un “valore aggiunto” ai clienti, in modo da distinguersi dalla concorrenza e fidelizzarsi la clientela in maniera duratura.

Franchising Elettronica: Come fare ad avviare un’attività redditizia nel settore informatico?
Si può operare su diversi livelli, scegliendo di metterli in atto singolarmente oppure integrandoli l’uno con gli altri. Vediamone alcuni:
- scelta del brand: affidarsi ad un marchio noto è la prima –e più ovvia- scelta su cui puntare per chi vuole partire con una marcia in più, fin da subito. Per questo motivo, affidarvi ad un franchising di qualità, vi permetterà di avere già una potenziale clientela, quella che conosce il marchio e le sue caratteristiche. Naturalmente questa scelta porta vantaggi e vincoli: seda una parte potrete contare su prodotti affidabili e supporto totale, l’investimento potrebbe lievitare, oltre che dover versare delle royalty mensili e dover mantenere gli standard richiesti dalla casa madre, anche solo per poter aprire il negozio.
- offerta di servizi: oltra ai prodotti è fondamentale pensare di offrire dei servizi extra, per puntare alla fidelizzazione dei clienti e alla diversità del proprio negozio. Ad esempio si potrebbero offrire servizi di manutenzione ed assistenza, consulenze, leasing e noleggi, oppure dei corsi sull’uso degli apparati tecnologici. Questo farebbe di voi un punto di interesse sul territorio, oltre che di acquisto.
- presenza web: aprire un portale su internet che rispecchi il negozio potrebbe essere un’ottima idea, inoltre potreste implementare dei tutorial, degli articoli e dei servizi via web, in modo da rendere interessante (e appetibile per l’indicizzazione) la vostra vetrina online. Sapendo l’importanza dei social e del traffico internet attuale, è praticamente fondamentale. Ovviamente affidatevi un professionista del settore (come ad esempio www.trafficosulsito.it), evitate siti fai da te, poco stabili e che comunque vi porterebbero via molto tempo prezioso.
- personale tecnico specializzato: oltre alla vostra presenza, potreste dover preventivare di assumere dei dipendenti, in questo caso consigliamo di puntare subito su del personale già competente e specializzato. Questo darà prestigio al vostro negozio fin dalla sua apertura. E’ molto rischioso assumere ragazzi magari troppo giovani o inesperti, pur di risparmiare sugli stipendi. Una vendita sbagliata è un cliente che non tornerà e che farà cattiva pubblicità al “nuovo negozio”. Non c’è nulla di peggio.
- settore specifico: può sembrare rischioso e riduttivo, ma –se ne avete le capacità- specializzarvi sin un settore specifico o in una nicchia di mercato, potrebbe invece essere la vostra salvezza. Arriveranno clienti con le idee chiare e -in base all’ambito- anche magari disposti a spendere cifre importanti.

Queste naturalmente sono solo alcune idee, ricordatevi che, sempre e comunque, siete voi a fare la differenza. Scegliete un metodologia o una caratteristica che vi distingua dagli altri e che possa durare nel tempo.

Quanto ai costi del Franchising Elettronica?
Abbiamo stimato che per un negozio di prodotti elettronici di piccole dimensioni (circa 50mq) siamo intorno ad un investimentoo di 20.000€, comprensivi di pratiche burocratiche, allestimento totale, primo rifornimento di merce ed advertising (fondamentale per il lancio dell’attività).
Naturalmente i costi vanno di pari passo con l’ampiezza del locale, che va di pari passo con la quantità di merce e di servizi che vorrete offrire.
Inoltre affidandovi ad un franchisor i costi potrebbero variare notevolmente, potrebbero abbassarsi anche del 50% in fase iniziale, siccome la casa madre spesso si sobbarca gli oneri relativi agli allestimenti ed ai primi approvvigionamenti di merce.

Ultimo dettaglio (importante) da tenere in considerazione: i ricarichi del Franchising Elettronica.
Nel mondo dell’elettronica consumer, i guadagni sono tra il 10 ed il 15% massimo, per cui è ovvio che con la semplice vendita di prodotti sarà molto difficile diventare ricchi, bisogna necessariamente puntare alla diversificazione, come abbiamo visto sopra.

Ovvio che alcuni marchi molto blasonati possono dare percentuali più alte, così come le royalties e le direttive aziendali potrebbero essere più rigide.